“I treni della felicità nel dopoguerra”: La storia di Diego De Luca

Diego De Luca è ospite di Vito D’Ettorre nello spazio Arancio di Nel cuore dei giorni. Durante la guerra la sua famiglia, originaria della provincia di Frosinone, viene sfollata ed è costretta a vivere in condizioni di estrema povertà. Nel ’45 vengono organizzati i cosiddetti “treni della Felicità” per cui migliaia di bambini vengono ospitati per periodi più o meno lunghi da famiglie contadine. Diego, che aveva 6 anni, viene mandato con due fratelli e verrà ospitato per un inverno da una famiglia contadina di Ravenna.

Lascia un Commento