La storia di Patrizia Daddi

A 15 anni è scappata di casa, voleva consacrare la sua vita a Dio, ma poi suo padre, prima di diventare maggiorenne, le impone un marito. E’ il racconto di Patrizia in studio a “Nel cuore dei giorni” con Nicola Ferrante. Nel suo cuore è scattato qualcosa quando “scopre” la vita di Bernadette. Invece è andata diversamente e la sua vita è ricominciata. Poi conosce un giovane, si fidanza e nascono due figli e per 12 anni Patrizia vive una vita non sua, poi l’inevitabile separazione, decisa insieme al marito, che comprende di non poterla obbligare ad amarlo. Patrizia ha una profonda crisi, che la porta ad una rottura con tutto il suo mondo, con i genitori, con Dio, una lontananza che dura 10 anni. Ma nel 1989 invogliata da un’amica, comincia a frequentare degli incontri di preghiera dove coinvolge anche il suo ex marito e, da li, la rinascita. Capisce che non può ricominciare senza perdonare il padre e dopo un lungo percorso si riavvicinano. Ha ottenuto, grazie alla testimonianza del padre, la dichiarazione di nullità del matrimonio dal tribunale ecclesiastico di Milano e poco più di un anno fa, Patrizia ha preso i voti perpetui ed è diventata una suora Adoratrice Eucaristica Secolare – Opera propria del Monastero delle Adoratrici Perpetue del Santissimo Sacramento di Vigevano (Pavia).

Lascia un Commento