La testimonianza di David Rider, che ha scelto il sacerdozio grazie a Giovanni Paolo II

David Rider, un giovane seminarista che con tutta probabilità diventerà sacerdote diocesano nel maggio del 2014, è ospite di Lucia Ascione nello spazio Arancio di Nel cuore dei giorni. David era un noto ballerino di tip tap a Broadway, con la prospettiva di una grande carriera, era tra i 20 migliori ballerini di tutti gli Stati Uniti.
Nel periodo della morte del Papa lui era proprio nella massima espressione del suo talento. Quando Wojtyla muore rimane letteralmente colpito dal suo funerale, resta incollato alla televisione per tutta la notte. Si avvicina al Movimento dei Focolari e grazie a Chiara Lubich, grande amica di Giovanni Paolo II, sceglie il Seminario.

Lascia un Commento