La storica visita di Papa Francesco a Lampedusa

Il racconto dell’inviato di Tv2000 Luigi Ferraiuolo della storica visita pastorale di Papa Francesco a Lampedusa l’8 luglio 2013.
Situata al centro del Mediterraneo, l’isola siciliana da anni è punto di arrivo di migliaia di migranti, molti dei quali, al largo delle sue coste hanno trovato la morte.

Lucia Ascione durante il programma “Nel cuore dei giorni” si collega con l’inviato di Tv2000 a Lampedusa Luigi Ferraiuolo alla vigilia della storica visita per l’intervista all’arcivescovo di Agrigento Francesco Montenegro 

Luigi Ferraiuolo ha raccontato l’attesa dei fedeli e le aspettative della gente lampedusana. Nei collegamenti le storie dei volontari e la descrizione dei luoghi come la “collina della vergogna”

E poi ancora, le voci degli abitanti dell’isola siciliana, i luoghi della visita di Papa Francesco, l’attesa al molo Favarolo, l’intervista al parroco don Stefano Nastasi che aveva scritto al Papa per invitarlo nell’isola siciliana, l’arrivo del pontefice al molo Favarolo e poi l’accoglienza della comunità lampedusana sul sagrato della parrocchia di San Gerlando e gli altri momenti più importanti dell’incontro del viaggio del Santo Padre.

La stampa nazionale e internazionale ha parlato tantissimo della visita di Papa Francesco, così come quella locale. Il settimanale diocesano “L’Amico del Popolo” ha dedicato ampi approfondimenti e uno speciale alla visita del Santo Padre come spiega nell’intervista il direttore Don Carmelo Petrone.

Le interviste a Francesco Tuccio, maestro d’ascia dell’isola di Lampedusa, che ha creato l’ambone, il calice, l’altare, il pastorale, con il legno ricavato dai barconi utilizzati dai migranti per attraversare il canale di Sicilia, e a Vincenzo Billeci, pescatore e pittore, è l’autore del murales che ricorderà la visita del pontefice dell’8 luglio.

Anche il Tg2000 ha dedicato ampio spazio alla visita di Papa Francesco a Lampedusa con servizi, collegamenti e approfondimenti. E poi il servizio sull’accoglienza al Papa da parte dei fedeli, dei turisti, ma anche da parte di alcuni migranti sbarcati di recente. Un’accoglienza che Papa Francesco ha salutato alla stessa maniera dei lampedusani: “O’ Scia”.  Una giornata storica che il vaticanista Paolo Fucili ha ripercorso con un servizio   andato in onda nell’edizione delle 18.30 dell’8 luglio del Tg2000.

Infine il racconto per immagini della storica visita di Papa Francesco a Lampedusa

Il 10 luglio durante lo spazio “Sulle tracce di Papa Francesco”, a tre giorni dalla visita nell’isola del pontefice Fabio Bolzetta torna a collegarsi con Luigi Ferraiuolo che si trova con Filippo Puccillo, tra gli interpreti del film “Terraferma” di Emanuele Crialese.

La cronaca di una giornata storica
L’8 luglio il Papa è partito dall’aeroporto di Ciampino ed è giunto a Lampedusa in mattinata. Negli studi di Tv2000 il Direttore Dino Boffo insieme a Fabio Bolzetta, Massimiliano Cochi e Francesco Marsico della Caritas Italiana hanno commentato le immagini dell’arrivo di Papa Francesco all’aeroporto di Lampedusa. Qui è stato accolto dall’Arcivescovo di Agrigento monsignor Francesco Montenegro, e dal Sindaco dell’Isola, Giuseppina Nicolini. Quindi il Santo Padre ha raggiunto in auto Cala Pisana dove si è imbarcato per raggiungere via mare il Porto di Lampedusa. I pescatori hanno accompagnato il Papa con le loro barche. Al largo Papa Francesco ha lanciato in mare una corona di fiori, in ricordo di quanti hanno perso la vita nel Mediterraneo. Nel porto a Punta Favarolo, erano ad attendere il Papa cinquanta immigrati molti dei quali musulmani, che soggiornano nei centri di accoglienza dell’isola. Il Santo Padre ha salutato personalmente ognuno di loro e successivamente si è recato al vicino campo sportivo “Arena”, in località Salina, dove alle 10:30 ha celebrato la Santa Messa.

Lascia un Commento