Luciano Mari e la storia di suo figlio Simone

Gennaro Ferrara e Gabriella Facondo durante il programma “Nel cuore dei giorni” danno il benvenuto a Luciano Mari, papà di Simone, un ragazzo con una deformazione ossea, adottato quando aveva solo 11 mesi e morto a 20 anni. Simone era un ragazzo molto sensibile e soffriva enormemente della sua disabilità perché non riusciva ad essere accettato ed amato come avrebbe voluto. Due giorni prima di morire Simone ha fatto due disegni: uno con due ragazzi che si baciano, per esprimere il bacio che avrebbe voluto e non ha mai ricevuto e uno con un angelo.
Sulla scia dell’ultimo disegno i suoi genitori hanno dato vita ad un concorso intitolato “L’angelo liberatore” riservato ai senzatetto, le persone in difficoltà che Simone ha frequentato proprio gli ultimi giorni che ha trascorso su questa terra.

Lascia un Commento